Guerre Stellari - Star Wars

Home       Sitemap Contatti

Guerre Stellari - Star Wars


guerre stellari
Guerre Stellari

E un film del 1977 diretto da George Lucas. Il film compone la prima parte della "Trilogia originale" (episodi IV, V e VI), alla quale è seguita la "Nuova trilogia" (episodi I, II e III), prequel della trilogia originale.
Le riprese del film iniziarono il 22 marzo 1976 e terminarono il 16 luglio 1976, gli esterni si svolsero negli USA, Guatemala e Tunisia, mentre gli interni negli studi Elstree e Shepperton in Inghilterra.

Nelle varie distribuzioni italiane nel corso degli anni, il film ha subito diversi cambiamenti di titolo:
- Guerre Stellari: IV Episodio - Una nuova speranza: presente solo nei titoli d'apertura della riedizione del 1997.
- Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza: titolo definitivo scelto da George Lucas, presente nei titoli d'apertura della riedizione in DVD del 2004.
- Star Wars IV: Una nuova speranza: titolo promozionale presente solo nelle copertine della riedizione in DVD del 2004.

Nel 1998 l'American Film Institute l'ha inserito al quindicesimo posto della classifica dei cento migliori film americani di tutti i tempi mentre dieci anni dopo, nella lista aggiornata, è salito al tredicesimo posto.




Trama

Sono trascorsi venti anni dalla fondazione dell'Impero galattico. Dal Palazzo Imperiale di Coruscant, l'Imperatore Palpatine ha rafforzato il suo potere sulla Galassia nelle vesti di monarca assoluto, mentre Dart Fener, sempre più consumato dal Lato Oscuro e leader della Marina Imperiale, ha inseguito e ucciso gli ultimi cavalieri Jedi sopravvissuti.
I ribelli, fedeli alla Vecchia Repubblica, sferrano un attacco alla flotta imperiale, ed entrano in possesso delle planimetrie della Morte Nera, guidata dal Gran Moff Tarkin, capace di distruggere con il suo raggio mortale un pianeta intero. Durante la fuga verso Tatooine, dove si nasconde in gran segreto il vecchio cavaliere Jedi Obi-Wan Kenobi, la principessa Leila viene catturata dalle forze dell'implacabile Dart Fener, che l'ha identificata come la custode dei progetti tecnici rubati. Benché arrestata e trascinata sulla Morte Nera, Leila Organa riesce a trasmettere le planimetrie nella memoria del piccolo R2-D2, che, accompagnato da C-3PO, sbarca sul torrido e desertico Tatooine alla ricerca di Obi-Wan Kenobi.
Incontrato nel deserto roccioso l'anziano Jedi, che scopre tutto circa la principessa rapita e i progetti della Morte Nera, Luke ascolta il vecchio amico che gli racconta tutto circa suo padre, un allievo esemplare, un grande amico, un grande guerriero e pilota caduto per il tradimento di Dart Fener durante la Guerra dei Cloni. Quando scopre che i cloni soldato dell' Impero hanno inseguito i droidi e assassinato i Lars nella loro fattoria, ormai cenere, il giovane accetta di seguire Obi Wan alla volta di Alderaan, e di apprendere la via della Forza.
Per il viaggio reclutano il contrabbandiere Ian Solo, pilota del Millennium Falcon alle dipendenze del bandito Jabba the Hutt, con cui è indebitato dopo aver abbandonato nello spazio un ingente carico di merce illegale alla vista di una nave imperiale.
Sulla Morte Nera, frattanto, il Gran Moff Tarkin minaccia la senatrice: se lei non rivelerà la posizione della base da cui l'attacco alla flotta imperiale ha avuto luogo, lui impartirà l'ordine di distruggere Alderaan, nel cui sistema sono già giunti da poche ore.
Subito dopo la distruzione di Alderaaan, il Millennium Falcon ne raggiunge il campo di asteriodi, e viene catturato dalla Morte Nera. Mentre Obi-Wan Kenobi è impegnato a disattivare il generatore del raggio traente per consentire la fuga, Luke e Han scoprono che la principessa è a bordo della nave, e riescono a salvarla grazie a un abile e difficile sotterfugio. Intanto dopo vent'anni Obi-Wan e Dart Fener si rincontrano, e i due si affrontano in duello nel quale il vecchio maestro viene ucciso dall'ex allievo, il cui potere distruttivo è cresciuto per effetto del Lato Oscuro della Forza.
Han, Luke e Leila scappano sul Millennium Falcon, ma sono coscienti del fatto che in realtà siano stati lasciati andare perché l'Impero possa identificare una base da attaccare.
La Morte Nera viene distrutta, e delle forze imperiali che conteneva si salva solo Dart Fener, che fugge via.







Copyright © 2007